Bruno Arpaia presenta “Qualcosa, là fuori”

17021535_669135213259157_8876108892578824420_nVenerdì 31 Marzo, nel quartiere Barriera di Milano arriva lo scrittore Bruno Arpaia per un doppio appuntamento. Il mattino incontrerà presso l'Istituto Tecnico professionale D. Birago gli studenti delle classi IV e V, dialogando con loro sui temi trattati nelle sue opere.
Alle 18, presso i Bagni Pubblici di via Agliè "La casa del Quartiere di Barriera di Milano" Bruno Arpaia presenta il suo ultimo libro "Qualcosa là  fuori" edito da Guanda, un romanzo sui mutamenti climatici in atto e sulle migrazioni ad essi collegate, una riflessione sul presente, sul futuro e sulle improrogabili scelte politiche e individuali.


Un romanzo visionario e attualissimo, che ci fa vivere le estreme conseguenze del cambiamento climatico è in atto e realizza quel «ménage à trois» fra scienza, arte e filosofia che, come sosteneva Italo Calvino, costituisce la vocazione profonda della migliore letteratura italiana. Di fronte a questa visione Bruno Arpaia “con l'esperienza del romanziere di talento, sostenuta da una alta coscienza civile“ ci apre gli occhi, proponendoci (prefigurando quel che accadrebbe in Italia) una sequenza di tragiche immagini (la fuga di un intero popolo attraverso l'Europa ridotta a un cumulo di sassi e paesaggi di morte) alle quali non possiamo non dare credito (non riconoscere veritiere) giacchè sono le stesse, se pure riferite a un contesto più contenuto, che scorrono in tutte le ore del giorno sui nostri teleschermi.
Insieme a Bruno Arpaia dialogheranno Beppe Gamba Presidente di AzzeroCo2 e Responsabile GdL Enti Locali del Kyoto Club di Roma, Gabriele Crisanti, libraio de La Casa delle Note.
Madrina e promotrice della serata Donata Testa, insegnante, scrittrice, lettrice appassionata, che in quel di via Agliè ha fatto tanto e dato tanto.

BRUNO ARPAIA
Giornalista, consulente editoriale e traduttore di letteratura spagnola e latinoamericana, ha pubblicato, tra gli altri, i romanzi I forestieri, Il futuro in punta di piedi, Tempo perso (Premio Hammett Italia 1997), L'angelo della storia (Premio selezione Campiello 2001, Premio Alassio Centolibri Un autore per l'Europa 2001), Il passato davanti a noi (Premio Napoli e Premio Letterario Giovanni Comisso 2006), Per una sinistra reazionaria, questi ultimi usciti per Guanda. Per lo stesso editore è uscita anche una conversazione con Luis Sepulveda, Raccontare, resistere.
"Per una sinistra reazionaria" del 2007, e del 2010 "Il futuro in punta di piedi". Nel 2011 pubblica un romanzo a carattere scientifico intitolato L'energia del vuoto, grazie al quale entra a far parte della cinquina di finalisti dell'edizione del Premio Strega dello stesso anno.
Nel 2014 esce per Guanda il giallo Prima della battaglia. Un'indagine del commissario Malinconico e nel 2016 Qualcosa, là fuori.

Archivio notizie